Turismo e terre alte. Quali limitazioni ci attendono

La notizia, ripresa da mountcity, del monitoraggio dei flussi turistici nell’Ossola e in Lombardia mediante particolari fotocellule rinnova l’attenzione alla vigilia dell’estate per il problema del turismo di massa e del suo impatto sui territori alpini. Quali strategie sono allo studio sui passi dolomitici dove si registrano picchi fino a 550 veicoli/ora e dove il rumore dovuto soprattutto alle motociclette supera i 90 dB?. Nel documento che pubblichiamo una proposta congiunta di Mountain Wildernes e di altre associazioni … [per continuare a leggere, fai clic sull’immagine o sul link qui in basso]

Fonte: MountCity

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...