Morti sotto una slavina i tre alpinisti torinesi dispersi ieri lungo la salita verso lo Chaberton

LWHZMGNV4312-k0KH-U110013616052010cF-1024x576@LaStampa.it.jpg

Recuperati i corpi: i ragazzi erano partiti a piedi venerdì dopo aver lasciato l’auto a Montgenevre e mai tornati indietro.

di LUCIA CARETTI, FEDERICO GENTA
CLAVIERE – Sono morti i tre alpinisti di Torino dispersi ieri, venerdì, sulle Montagne dell’Alta Valsusa, durante un’escursione verso il Monte Chaberton, a 3.100 metri sopra Claviere (Torino), confine francese. Dopo una lunga notte di preoccupazione sono riprese all’alba le ricerche, ma le (poche) speranze di ritrovarli in vita hanno fatto subito i conti con la tragedia: nel gruppo ci sono una guida alpina e due ragazzi torinesi molto conosciuti nella zona: Margherita Beria d’Argentina, 24 anni, e il fidanzato Antonio Lovato Dassetto, di 28. Maestra di sci, universitaria e figlia del sindaco di Sauze di Cesana, Maurizio Beria, Margherita è cresciuta sulla neve con le due sorelle e negli ultimi anni si è innamorata di … [per continuare a leggere, fai clic sull’immagine o sul link qui in basso]
Fonte: La Stampa
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...